Un poco di ...
...un pizzico di misticismo

         


Ognuno penso si sia interrogato almeno una volta sul significato dell’esistenza e della propria vita, a queste domande hanno cercato di rispondere filosofi di tutte le epoche e di ogni angolo della terra.


Quando si parla di Filosofia, nella nostra tradizione vengono subito alla mente le miriadi di correnti di pensiero con nomi tanto contorti quanto i concetti che vorrebbero esprimere: i presocratici, gli gnostici, i deterministi, gli empirici, i riduzionisti e via dicendo.... francamente tutte queste frammentazioni e contrapposizioni di pensiero mi sembrano molto molto simili a quanto accade oggi nella politica: tutto un bla bla bla, un cò cò cò, tutto un gran blaterare e teorizzare di concetti fumosi così lontani dalla nostra realtà quotidiana, dal nostro modo di sentire e di sperimentare la realtà; con questo non voglio avere la presunzione di giudicare o confutare alcuna teoria filosofica, politica, scientifica o religiosa, voglio solamente esternare la mia personale impressione di come tutte queste parole suonano troppo spesso vane e vacue, vuote e sterili per la mia sensibilità e per la mia mente...: sicuramente una mente piccola e limitata, che non trova ne conforto ne nutrimento in queste teorie.


Molti anni or sono, mi sono appassionato alla lettura di alcuni saggi orientali, in particolare di Juddu Krishnamurti: questi personaggi inizialmente mi hanno attirato perchè ero mosso dai miei interrogativi, dalla mia fame di conoscenza profonda che non trovava appagamento in tutto quello che conoscevo fino ad allora, ero alla ricerca di qualcosa di diverso, e l’intuizione si è rivelata fin da subito molto avvincente, questi scritti mi hanno affascinato fin da subito, per la loro capacità di arrivare subito al nocciolo con un linguaggio chiaro, intuitivo, lineare, per la vicinanza al mio sentire  ed anche per la vicinanza al mondo reale della natura: un linguaggio ed un sentire molto vicini, molto affini alla mia sensibilità.


Mi sono quindi avvicinato alle filosofie orientali, al Buddismo, che non è una religione come molti credono, il Buddismo è essenzialmente una tecnica di allenamento mentale, al Taoismo, all’Induismo: sia chiaro che non sono un esperto od uno studioso di tutte queste dottrine, sono solo un normalissimo curioso, ma con il tempo mi sono reso conto che per trovare le risposte ultime, se vogliamo capire l’origine  e l’essenza delle cose, dobbiamo arrivare al seme:  i semi con il tempo crescono ed originano alberi e foreste con una tale vastità di rami tra i quali poi diventa troppo difficile districarsi: se ci mettiamo a seguire ogni singolo ramo, ci smarriamo in inutili intrighi e perdiamo solo tempo, è al seme che dobbiamo arrivare per capire.


Per questi motivi quindi, per arrivare forse al seme delle cose, mi sono lasciato ammagliare dalle antiche saggezze, e ne sono rimasto veramente colpito, sono rimasto folgorato dalla “modernità” di pensiero di antichissime tradizioni di pensiero come i mistici dell’antico Egitto, i culti di Iside, di Krishna, Rama, Orfeo, gli scritti di Ermete Trismegisto (il Tre Volte Grande), Pitagora, Platone......  ma questo è solo il mio personale percorso, ognuno potrà trovare quello più consono alla sua sensibilità ed inclinazione, per giungere comunque alla verità che, per definizione, non può che essere una ed una sola.


Non voglio insegnare nulla a nessuno, costruire queste pagine è utile soprattutto a me stesso, è una mia ricerca ed uno stimolo ad organizzare le idee, le metto in rete perchè forse potrebbero essere utili a qualcuno per iniziare un cammino, per stimolare la curiosità, così come le esperienze altrui sono preziose e sono state preziose per me, per incuriosirmi ad addentrarmi in territori sconosciuti, è forse questo uno dei fini della nostra presenza su questo mondo: esplorare, esplorare ed esplorare ancora.


Oltre ad illustrare per sommarie linee il mio percorso filosofico, raccogliendo le idee principali, ho voluto condire queste pagine con alcune citazioni, frasi e pensieri di personaggi più o meno celebri.



Un uomo che conosce se stesso non è mai disturbato da quello che la gente pensa di lui.

E' l'uomo che non conosce se stesso che è sempre preoccupato dell'opinione che gli altri hanno di lui. Tutta la conoscenza di sè è soltanto uno schedario in cui ha raccolto tutte le opinioni della gente. Tutta l'identità, l'immagine che hai di te stesso è creata dagli altri.

Ma la gente cambia sempre opinione su di te, secondo come tira il vento, così tu sarai sempre in ansia, in balia delle idee degli altri.


                       Osho Rajneesh

Credere in una dottrina significa perdere la libertà. Diventando dogmatici, si pensa che la propria dottrina sia l'unica giusta e si accusano le altre di eresia. L'attaccamento alle opinioni è il massimo ostacolo al sentiero spirituale.


Thich Nhat Hanh

“Non abbiate paura di offrire i vostri corpi nudi all’abbraccio degli Angeli della Vita, disprezzate gli ipocriti che coprono i loro corpi e pretendono che anche gli altri facciano altrettanto: essi dicono di amare un Dio la cui immagine li scandalizza. In verità vi dico, spogliatevi dei vostri falsi pudori, colui che è casto in spirito depone i propri abiti e li mette sotto i suoi piedi. Il corpo non è stato dato al Figlio dell’Uomo perchè lo disprezzasse, ma perchè lo amasse.”


                                 David Donnini

Gli iniziati, nel loro idealismo conseguente e trascendente, hanno sempre ritenuto che le uniche realtà durature della terra siano  le manifestazioni della Bellezza, dell’Amore e della Verità metafisica.

Consiglio un bel film che parla di filosofia e religione e mostra come tutta la nostra visione del mondo sia relativa, e di come le nostre stesse idee del mondo e della vita possano essere manipolate, un bel film contro ogni forma di dogmatismo.

... ed esoterismo quanto basta...
Alcuni link interessanti:
Lo Scaffale : alcuni dei testi a mio parere
più significativi :

Edouard Schuré: I Grandi Iniziati, 1926

Herman Hesse: Siddharta, 1969

David Donnini: La Religione della Natura, edizioni Macro

J.Krishnamurti: Gli Ultimi Discorsi, Saanen 1985

J.Krishnamurti: La Prima ed Ultima Libertà,1954

Stephen Batchelo: La Via del Dubbio, 1989

D.T.Suzuki: La Dottrina Zen del Vuoto Mentale, 1958

Alan W.Watts: Il Tao: La Via dell’Acqua che Scorre, 1975

Brian Weiss: Lo Specchio del Tempo, 2002




Riflessioni.it


Il Gardino degli Illuminati

Ecco un’altro film molto Zen, molto bello, che può aiutare a capire il modo di vedere il mondo dal punto di vista della mentalità orientale.

Ambientanto in un incantevole luogo sperduto, lontano dalla civiltà, dove un il ciclo della vita umana segue quello delle stagioni, tra insegnamenti Zen ed esperienze di vita.

Secondo le tradizioni esoteriche induiste ed egizie, gli individui che costituiscono oggi l’umanità hanno iniziato la loro esistenza su altri pianeti, dove la materia è assai meno densa che sul nostro. Il corpo dell’uomo era allora quasi evanescente, a metà fra il corporeo e l’etero. Solo incarnandosi su pianeti sempre più densi, l’uomo si è materializzato. Incarnandosi in materia più spessa, l’essere umano ha perduto il suo senso metafisico ma, lottando sempre più col mondo esterno, ha sviluppato il suo raziocinio e la sua volontà, a discapito delle percezioni spirituali. La terra è l’ultimo gradino di questa scala che discende nella materia, quello che Mosè chiama la cacciata dal Paradiso.


Siamo Tutti Schiavi Filosofia e Biciclette
Due parole sul rapporto con il mondo …

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine,

ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,

chi non cambia la marca,

chi non rischia e cambia colore dei vestiti,

chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi fa della televisione il suo guru.

Muore lentamente chi evita una passione,

chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle 'i'

piuttosto che un insieme di emozioni,

proprio quelle che fanno brillare gli occhi,

quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,

quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti.


Martha Medeiros                 



Natura & Psiche: un link ad una associazione culturale che promuove il recupero dell’anima profonda attraverso la partecipazione animistica alla Natura.