Il mondo dello spazio profondo, dei pianeti e delle stelle, delle nebulose e delle costellazioni, della luna stessa, esercita un fascino incredibile sull’uomo fin dai tempi più antichi, ed io non ne sono da meno, forse perchè proprio nello spazio più profondo abbiamo le nostre radici, o forse lassù dimora la nostra anima, temporaneamente rinchiusa in questi corpi terreni, pesanti e limitati.

Si vedono in giro fotografie stupende dello spazio, immagini di pianeti, stelle, nebulose e della luna stessa da togliere il fiato, ho provato qualche volta a fare qualche scatto della volta stellata, ma sempre senza grande successo.

In questi giorni seguo un breve corso di fotografia astronomica in montagna, una iniziativa molto bella, soprattutto perchè si va in montagna, tra boschi e paesaggi rocciosi, e ci si va di notte, nelle ore più misteriose e buie, quando probabilmente da soli non ci si andrebbe mai, e con le prime nozioni tecniche e tanta pazienza, i risultati, anche se non eccellenti, cominciano comunque ad arrivare.

Mi piacerebbe molto imparare a fotografare il paesaggio ed il cielo stellato assieme, in modo da cogliere in un unica immagine il nostro pianeta e l’immensità dello spazio siderale, un modo per simboleggiare l’unione, il tutt’uno, la simbiosi tra il pianeta uomo e la volta celeste.

In queste prime immagini ho ripreso la pianura padana e le luci di Parma, dalla cima del monte Caio, che offre un balcone panoramico spettacolare, la prima immagine è un singolo scatto dove si vedono le stelle, mentre il secondo scatto riprende la volta stellata nel corso di un’ora, la terra muovendosi fa si che le stelle traccino sull’immagine la scia del loro percorso nel cielo.

Primi esperimenti di Fotografia Astronomica
home
Giugno 2013

La pianura padana e le luci di Parma, dalla cima del monte Caio.

Questa seconda immagine, ripresa dallo stesso punto della precedente, riprende invece il cielo ed il tracciato delle stelle nel lasso di tempo di circa un’ora.

Qui siamo alle Capanne di Badignana, in val Parma: in una notte illuminata dalla luna piena, abbiamo il traciato delle stelle, anche qui nel lasso di tempo d circa un’oretta.

Questa foto riprende il tragitto delle stelle ma non in piena notte, sono le prime stelle che sorgono poco dopo il tramonto, infatti la luce del cielo è ancora molto forte. L’immagine è ripresa nei pressi delle capanne del lago Scuro, in alta Val Parma, e sullo sfondo è visibile la pianura Padana con le nebbie e le nubi basse.

Qui ho ripreso l’enorme luna di fine giugno 2013, non era più completamente piena, per questo ha una forma che sembra ovale, la luce radende sui bordi a destra ne mette in risalto i rilievi e la profondità dei crateri. Immagine ripresa dal lago Gemio Inferiore - Alta Val Parma