Fiume Taro.com
Il bel laghetto color smeraldo della Val Cogena,
                      ora solo un bel ricordo, in una vecchia diapositiva un po’ scolorita:

Era il novembre del 1960 quando improvvisamente, dopo molti giorni di piogge ininterrotte, una frana si staccò della montagna ed andò ad ostruire il corso del torrente Cogena, un intero mulino rimase completamente sommerso, e molte case nei dintorni furono completamente distrutte.

Con il tempo, il terreno circostante si assestò e le acque disegnarono un bel laghetto sulle le cui sponde crebbe la tipica vegetazione lacustre, e le acque con il tempo si popolarono di pesci, gamberi e rane, insomma ne nacque un nuovo ed equilibrato ecosistema, un posticino incantato dove l’uomo ormai era poco più che un fantasma, uno sbiadito ricordo testimoniato solo dai resti delle vecchie costruzioni abbandonate.

Nel novembre dell’anno 2000, sempre dopo incessanti e forti piogge, un nuovo smottamento liberò il torrente dai detriti, ed il laghetto se ne sparì come per magia, in una notte sola….  lasciando di sè solo il ricordo, ormai pure quello quasi scomparso.


#laghettocogena